UFFICIALE - Cerignola: torna Loiodice in attacco e arriva Rosania in difesa

Colpaccio dell'Audace che riporta alla base l'attaccante autore di 14 reti nella passata stagione. Infuriato il Bitonto contro il calciatore
29.08.2019 22:10 di Antonello Abbattista   Vedi letture
Daniele Rosania
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Daniele Rosania

Il Cerignola batte altri due colpi di mercato. Quello sicuramente più clamoroso riguarda il ritorno di Nicola Loiodice, attaccante classe 1992, dal Bitonto. Passaggio che ha fatto infuriare la società bitontina che si era assicurata le prestazioni del calciatore a luglio e che oggi si ritrova piantata in asso dallo stesso. Loiodice, che ha esordito in Coppa Italia di Serie D con la casacca neroverde nel derby contro l'Andria, ha segnato 14 reti in 33 apparizioni nella passata stagione con la compagine cerignolana e 6 in 19 presenze nella stagione precedente, allorquando i cerignolani lo presero a dicembre proprio dalla società bitontina, all'epoca militante in Eccellenza. Bitonto che lo aveva a sua volta prelevato dal Cerignola dopo che l'attaccante barese aveva messo a segno 14 gol, sempre in Eccellenza, nella stagione 2016/207. Loiodice ha indossato anche le casacche di Fidelis Andria in C1 e Brindisi in Serie D. 

Il secondo colpo di giornata è quello legato all'arrivo del difensore Daniele Rosania, classe 1991, nell'ultima stagione all'Aprila in D dove ha collezionato 30 presenze. In precedenza ha indossato le casacche di Taranto, Matelica e Grosseto in D; Juve Stabia, Paganese, Pordenone, Ascoli e Lanciano in C1 e C unica. Rosania vanta anche 16 presenze con la maglia del Virtus Lanciano in Serie B edizione 2012/2013. 

Loiodice e Rosania si aggiungono a Tommaso Coletti, arrivato nelle score ore, e ai confermati Domenico Di Cecco, centrocampista classe 1983, Lorenzo Longo, esterno d'attacco classe 1994 e Mario Marotta, attaccante classe 1989. A ore gli annunci di Sarri, ex Foggia, tra i pali e i ritorni di Amabile e De Cristofaro a centrocampo (entrambi ex Primavera del Foggia come Sarri, ndr).