Tutto sull'avversario del Foggia, il Bari

Tanti ex, specialmente su sponda foggiana
 di Antonello Abbattista  articolo letto 611 volte
Capitan Galano
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Capitan Galano

Il derby. E’ finalmente giunto il momento di Bari-Foggia, la partita più importante dell’anno, la sfida tanto attesa, in campionato, dai tifosi di entrambe le squadre da ben 20 anni. Orario inusuale, 12:30, per quello che nell’era del calcio moderno viene definito “lunch match”. Sfida dell’impossibile per i Satanelli che si presenteranno al San Nicola in totale emergenza, senza parecchi uomini chiave e con soli 1300 tifosi al seguito, autorizzati a recarsi in terra barese dopo un lavoro diplomatico di giorni e che ha coinvolto le istituzioni delle due città.

Il Bari è capolista della Serie B, in condominio con il Parma, con 26 punti raccolti, frutto di otto vittorie e due pareggi. Cinque le sconfitte subite per un totale di 28 reti realizzate e 19 subite. Tra le mura amiche, i biancorossi hanno vinto ben sette incontri e perso in una sola circostanza mettendo a segno 17 reti e prendendone appena cinque. Cannoniere dei “galletti” è il foggiano Galano con nove reti seguito da un altro attaccante, Improta, con sette centri. Due gol a testa per il centrocampista Basha e l’attaccante Cissè. Un gol ciascuno per i difensori D’Elia e Tonucci; i centrocampisti Anderson, Petriccione e Tello; gli attaccanti Brienza, ex Foggia, e Floro Flores. Ottimi numeri, dunque, per la squadra allenata da Fabio Grosso, all’esordio su una panchina professionistica dopo le esperienze alla Primavera della Juve. Bene anche in Coppa Italia dove i levantini hanno eliminato Parma e Cremonese in entrambi i casi per 2-1 (doppietta di Galano contro di ducali, Salzano e Nenè i marcatori contro i lombardi, ndr) e affronteranno mercoledì il Sassuolo.

Numeri importanti, merito anche di un mercato estivo decisamente scoppiettante con il “diesse” Sogliano impegnato a mettere a segno numerosi colpi come quelli di D’Elia dal Vicenza, Fiamozzi dal Frosinone e l’ex Roma Gyomber in difesa; Busellato dal Cittadella, Iocoloano dall’Alessandria, l’ex Juventus Marrone e Tello dall’Empoli a centrocampo; Cissè dal Benevento, Nenè dallo Spezia e Improta dalla Salernitana in attacco. Sono stati complessivamente 18 i nuovi arrivi in casa barese e 11 le conferme.

Numerosi gli ex della gara su sponda foggiana: Guarna, Camporese, Coletti, Loiacono, Fedele, Fedato che sia aggiungono al già citato Brienza su sponda barese.

Arbitro dell’incontro sarà Federico La Penna di Roma. Calcio d’inizio domenica alle 12:30.

Di seguito l’attuale rosa del Bari. Tra parentesi provenienza, età, presenze e reti per ciascun calciatore relative alla stagione 2016/2017. Per ogni giocatore è indicato anche il numero di maglia.

BARI – Allenatore: Fabio Grosso

PORTIERI
1 - Alessandro Berardi (Proveniente dal Messina – 1991) (35/-*)
34 - Emanuele Conti (Proveniente dalla Cavese – 1996) (31/-*)
22 - Victor De Lucia (Proveniente dal Catanzaro – 1996) (20/-*)
12 - Alessandro Micai (Confermato – 1993) (39/-*)

DIFENSORI
3 - Elio Capradossi (Confermato – 1996) (23/0)
15 - Mattia Cassani (Confermato – 1983) (21/0)
6 - Salvatore D’Elia (Proveniente dal Vicenza – 1989) (19/0)
Modibo Diakitè (Proveniente dall’Unicusano Ternana – 1987) (14/1)
29 - Riccardo Fiamozzi (Proveniente dal Frosinone – 1993) (19/0 + 4/0 nel Genoa)
32 - Norbert Gyomber (Proveniente dal Terek Grozny – 1992) (7/0 + 10/0 nel Pescara)
25 - Archimede Morleo (Confermato – 1983) (7/0 + 1/0 nel Bologna)
4 - Stefano Sabelli (Confermato – 1993) (32/0)
26 - Giuseppe Scalera (Proveniente dalla Fiorentina – 1998) (9/0 nella Primavera + 3/0 nel Bari)
5 - Denis Tonucci (Confermato – 1988) (31/1)

CENTROCAMPISTI
13 - Djavan Anderson (Proveniente dal Cambur – 1995) (17/1)
8 - Migjen Basha (Confermato – 1987) (27/1)
31 - Massimiliano Busellato (Proveniente dalla Salernitana – 1993) (25/2)
23 - Simone Iocolano (Proveniente dall’Alessandria – 1989) (35/4)
17 - Luca Marrone (Proveniente dallo Zulte Waregem – 1990) (25/0)
7 - Jacopo Petriccione (Proveniente dall’Unicusano Ternana – 1995) (36/1)
20 - Aniello Salzano (Confermato – 1991) (16/2 + 7/0 nel Crotone)
21 - Andres Tello (Proveniente dall’Empoli – 1996) (19/0)

ATTACCANTI
10 - Franco Brienza (Confermato – 1979) (27/5)
18 - Karamoko Cissè (Proveniente dal Benevento – 1988) (2/0)
24 - Antonio Floro Flores (Confermato – 1983) (13/4 + 12/0 nel Chievo Verona)
11 - Christian Galano (Confermato – 1991) (19/7 + 17/1 nel Vicenza)
9 - Libor Kozak (Proveniente dall’Aston Villa – 1989) (2/0)
16 - Riccardo Improta (Proveniente dalla Salernitana – 1993) (31/2)
27 - Nenè (Proveniente dallo Spezia – 1983) (17/4)

FUORI LISTA
19 - Leandro Greco (Confermato – 1986) (8/0 + 1/0 nel Verona)
33 - Raphael Martinho (Confermato – 1988) (12/0)

Arrivi: A.Berardi (por, 91, Messina); E.Conti (por, 96, Cavese); V.De Lucia (por, 97, Catanzaro); S.D’Elia (dif, 89, Vicenza); M.Diakitè (dif, 87, Unicusano Ternana); R.Fiamozzi (dif, 93, Frosinone); N.Gyomber (dif, 92, Terek Grozny); G.Scalera (dif, 98, Fiorentina); D.Anderson (cen, 95, Cambur); M.Busellato (cen, 93, Salernitana); S.Iocolano (cen, 89, Alessandria); L.Marrone (cen, 90, Zulte Waregem); J.Petriccione (cen, 95, Unicusano Ternana); A.Tello (cen, 96, Empoli); K.Cisse (att, 88, Benevento); L.Kozak (att, 89, Aston Villa); R.Improta (att, 93, Salernitana); Nenè (att, 83, Spezia)

Partenze: S.Gori (por, 96, Pro Piacenza); D.Offredi (por, 88, Sudtirol-Alto Adige); F.Daprelà (dif, 91, Lugano); V.Moras (dif, 81, Panaitolikos); E.Suagher (dif, 92, Avellino); M.Fedele (cen, 92, Foggia); D.Ivan (cen, 95, Sampdoria); C.Yebli (cen, 97, Arezzo); R.Macek (cen, 97, Cremonese); M.Romizi (cen, 90, Vicenza); R.Maniero (att, 87, Novara); V.Parigini (att, 93, Benevento); M.Portoghese (att, 98, Ravenna); F.Raicevic (att, 93, Pro Vercelli)