Tutto sull'avversario del Foggia: il Catania

Esordio stagionale in Coppa Italia allo Zaccheria domenica alle 20:45
03.08.2018 16:21 di Antonello Abbattista  articolo letto 665 volte
Andrea Sottil
Andrea Sottil

Finalmente il calcio giocato. Nell’ennesima estate di caos che sta caratterizzando il mondo pallonaro - stavolta come non mai la Serie B con i crolli di Bari, Cesena e Avellino e le lotte per i ripescaggi con tanto di “niet” da parte della Lega B che vorrebbe tornare la format meno massacrante a 20 squadre – il Foggia di Gianluca Grassadonia si appresta all’esordio stagionale in Coppa Italia allo Zaccheria domenica alle 20:45 contro il Catania. Gli etnei sono in odore di ripescaggio in cadetteria dopo aver vissuto anch’essi qualche stagione tribolata per via dello scandalo scommesse che li costrinse a ripartire dalla Serie C nel 2015 e con -9 in classifica. I dauni, invece, ripartono da -8 (con la speranza di ridurre almeno a -5, ndr) all’esito di settimane tribolate in cui la giustizia sportiva è comunque andata giù pesante se si commisura la pena inflitta a quanto effettivamente contestato ai foggiani: quisquiglie.

L’esordio davanti al pubblico amico sarà un’ottima occasione per riabbracciarsi e per vedere all’opera la pattuglia di mister Grassadonia, reduce dal duro lavoro svolto nel ritiro precampionato in Trentino. Il Foggia è ancora incompleto e non mancano i mugugni nella tifoseria che, finora, ha comunque risposto “presente” alla campagna abbonamenti con oltre 6mila sottoscrizioni. Il “diesse” Luca Nember sta svolgendo un lavoro non facile perché se è vero che ci si aspettava decisamente di più in entrata finora (“nonno” Bizzarri tra i pali e i “baby” Gori, Ranieri e Carraro in attacco, difesa e mediana, non hanno certo infiammato la piazza, ndr) è pur vero che una società commissariata non può permettersi spese folli e soprattutto ci sono ben nove calciatori con ingaggi pluriennali e onerosi da sistemare altrove: Guarna, Celli, Dinielli, Empereur, Fedele, Sicurella, Fedato, Letizia e Sainz-Maza. Facile dedurre che il “blocco” del mercato rossonero è dato dalla difficoltà di liberarsi di ingaggi pesanti per risparmiare somme da reinvestire per i nuovi acquisti.

Blocco del mercato che sta caratterizzando anche i rossazzurri del tandem Lo Monaco-Argurio. In questo caso perché non si sa ancora con esattezza se per i siciliani sarà Serie B o ancora Serie C. Alla corte di Andrea Sottil, reduce dalla promozione in B sulla panchina del Livorno e con alle spalle le ottime esperienze, soprattutto alla guida del Siracusa, si registrano finora gli arrivi di Calapai dal Carpi, Ciancio dal Lecce e Silverstri dal Trapani in difesa; Angiulli dalla Ternana e i ritorni dell’ex rossonero Caccetta dal Pordenone e Llama dall’Argentina; bomber Marotta dal Siena e Vassallo in attacco dalla Carrarese. Ben 14 le conferme rispetto alla passata stagione conclusasi al secondo posto, dietro il Lecce, nel girone C della Serie C e chiusa definitivamente in semifinale play-off: Pisseri tra i pali; Aya, Blondett, Manneh e Marchese in difesa; capitan Biagianti, Lodi, Bucolo e Fornito in medina; bomber Curiale, Brodic, Di Grazia, Ripa e Rossetti in avanti. A completamento dei ranghi ci sono attualmente anche elementi rientrati dai prestiti in altre società, prevalentemente “under”, che sicuramente saranno ceduti nel corso della sessione estiva del mercato. Esordio stagionale positivo al “Massimino” per i catanesi in Tim Cup contro il Como, liquidato per 3-0 dalle reti di Lodi, Rossetti e Curiale.

Arbitro dell’incontro sarà Lorenzo Illuzzi di Molfetta. La partita sarà inoltre trasmessa in diretta su Rai Sport.

Di seguito l’attuale rosa del Catania. Tra parentesi provenienza, anno di nascita, presenze e reti (sono escluse quelle relative ai play-off e play-out) per ciascun calciatore relative alla stagione 2017/2018.
 

CATANIA– Allenatore: Andrea Sottil

PORTIERI
Matteo Pisseri (Confermato – 1991) (36/-30)

DIFENSORI
Ramzi Aya (Confermato – 1990) (34/1)
Edoardo Blondett (Confermato – 1992) (16/0)
Luca Calapai (Proveniente dal Carpi – 1993) (10/0 + 6/0 nel Modena)
Simone Ciancio (Proveniente dal Lecce – 1987) (21/1)
Dragan Lovric (Proveniente dall’Alessandria – 1996) (5/0 + 2/0 nel Catania)
Kalifa Manneh (Confermato – 1998) (15/1)
Giovanni Marchese (Confermato – 1984) (33/1)
Tommaso Silvestri (Proveniente dal Trapani – 1991) (28/6)

CENTROCAMPISTI
Federico Angiulli (Proveniente dalla Ternana – 1992) (24/3)
Marco Biagianti (Confermato – 1984) (29/2)
Rosario Bucolo (Confermato – 1988) (18/0)
Cristian Caccetta (Proveniente dal Pordenone – 1986) (7/0 + 20/1 nel Catania)
Giuseppe Fornito (Confermato – 1994) (13/2 + 1/0 nel Trapani)
Cristian Llama (Proveiente dal Gimnasia Mendoza – 1986) (11/2 + 8/1 nell’Agropecuario)
Francesco Lodi (Confermato – 1984) (29/7)
Giuseppe Rizzo (Confermato – 1991) (16/1 + 3/0 nella Salernitana)

ATTACCANTI
Maks Barisic (Proveniente dalla Fidelis Andria – 1995) (31/7)
Fran Brodic (Confermato – 1997) (4/2 + 3/0 nel Roeselare)
Davis Curiale (Proveniente dal Trapani – 1987) (33/15)
Francesco Di Grazia (Confermato – 1996) (29/4)
Alessandro Marotta (Proveniente dal Siena – 1986) (32/11)
Demiro Pozzebon (Proveniente dalla Triestina – 1988) (24/2)
Francesco Ripa (Confermato – 1985) (26/6)
Mattia Rossetti (Confermato – 1996) (3/0)
Andrea Vassallo (Proveniente dalla Carrarese – 1997) (30/5)

ALTRI GIOCATORI
Davide Biancola (D) (Proveniente dal Potenza – 1998) (22/1)
Samuele Bonaccorsi (D) (Proveniente dal Borgosesia – 1998) (22/0)
Mario Noce (D) (Proveniente dal Gozzano – 1999) (1/0 + 6/0 nel Chieri)
Alessio Rizzo (C) (Proveniente dall’Union Feltre – 1998) (31/4)
Alfonso Sessa (C) (Proveniente dalla Sancataldese – 1996) (33/2)
Simone Schisciano (C) (Proveniente dal Potenza – 1998) (23/0)
Giacomo Graziano (A) (Proveniente dal Rieti – 1999) (16/1)