Tutto sull'avversario del Foggia: il Fasano (video)

Stabilmente in zona play-off da inizio torneo, i biancazzurri rappresentano finora la "bestia nera" dei dauni in questa stagione
03.01.2020 16:30 di Antonello Abbattista   Vedi letture
Tutto sull'avversario del Foggia: il Fasano (video)

Il Foggia ha la possibilità di vendicare la doppia sconfitta rimediata al “Vito Curlo” di Fasano alla prima di campionato e in Coppa Italia di Serie D, non solo per incamerare i tre punti e iniziare il girone di ritorno e l’anno solare alla grande, ma anche per non perdere contatto con la vetta nella speranza di un passo falso del Bitonto, coinquilino scomodo in cima al girone H.

Il Foggia di oggi è lontano anni luce dalla squadra della prima di campionato, gara che costò la panchina all’allenatore sulla carta Amantino Mancini. Ninni Corda è riuscito in sedici gare a fare dei rossoneri una compagine pronta all’immediato salto di categoria. Il Fasano, dal canto suo, si è finora contraddistinto in campionato quale quarta forza del torneo a trenta punti e che occupa stabilmente la zona play-off.

I biancazzurri, sicuramente qualificabili come la sorpresa del torneo, sono allenati da Giuseppe Laterza dal 2014. Cinque anni in cui i brindisini hanno ottenuto due salti di categoria dalla Promozione alla Serie D.

I fasanesi hanno finora collezionato nove vittorie e tre pareggi. Cinque le sconfitte subite per un totale di 27 reti realizzate (secondo miglior attacco del torneo, ndr) e 18 subite. Cannoniere della squadra è l’attaccante Corvino con nove gol. Segue un altro attaccante, Diaz, con sette centri; tre reti per l’attaccante Serri; due per il centrocampista Prinari, arrivato a stagione iniziata dal Nardò, e per l’attaccante Cavaliere; una marcatura ciascuno per il difensore Gonzalez, il centrocampista Ganci (ex San Severo, ndr) e per gli attaccanti El Kabbou, che ha rescisso a dicembre, e Forbes, fugace ex Apricena.

Il mercato di dicembre non ha fatto registrare operazioni rilevanti in casa Fasano ad eccezione di qualche addio da parte di calciatori quasi mai utilizzati nel girone di andata.

Alla prima di campionato fu Corvino a punire i rossoneri. In Coppa Italia di categoria, invece, fatale errore di Gerbaudo dal dischetto nella lotteria dei rigori, all’esito dell’uno pari dei novanta minuti regolamentari caratterizzati dal vantaggio fasanese di Prinari e dal pareggio dauno di Russo. La corsa del Fasano in Coppa continua.

Arbitro dell’incontro sarà Dario Di Francesco di Ostia. Calcio d’inizio domenica alle 14:30.

Di seguito l’attuale rosa del Fasano. Per ogni calciatore, tra parentesi, anno di nascita, provenienza, presenze e reti relative al girone di andata. In grassetto i nuovi arrivi del mercato di dicembre.

FASANO – Allenatore: Giuseppe Laterza

PORTIERI
Gaetano Mennella (Proveniente dal Brindisi – 2002) (*/-*)

Dario Suma (Confermato – 2001) (17/-18)

DIFENSORI
Antonio De Vitis (Proveniente dal Foggia – 2000) (17/0)
Cheikh Diop (Confermato – 1999) (12/0)
Manuel Gonzalez (Proveniente dall’Egersunds – 1991) (17/1)
Nicola Panebianco (Proveniente dall’Este – 1998) (1/0)
Alessio Pedicone (Cresciuto nella società – 2002) (7/0)
Gianmarco Rizzo (Proveniente dal Gravina – 1994) (17/0)
Davide Scardicchio (Confermato – 2001) (5/0)

CENTROCAMPISTI
Giorgio Bernardini (Confermato – 1998) (9/0)
Facundo Ganci (Confermato – 1988) (16/1)
Andrea Pittelli (Proveniente dal Castrovillari – 1998) (3/0)
Tiziano Prinari (Proveniente dal Nardò – 1995) (11/2)
Giovanni Schena (Confermato – 2000) (10/0)
Bruno Titarelli (Proveniente dal Liepaja – 1995) (10/0)

ATTACCANTI
Davide Cavaliere (Proveniente dal Virtus Francavilla – 1999) (14/2)
German Cochis (Proveniente dal Castiadas – 1996) (9/0)
Vincenzo Corvino (Confermato – 1991) (16/9)
Augusto Diaz (Proveniente dal Reggiomediterranea – 1992) (17/7)
Ivan Forbes (Confermato – 1986) (17/1)
Vincenzo Lanzone (Cresciuto nella società – 2001) (9/0)
Luca Notaristefano (Proveniente dal Potenza – 2001) (1/0)
Leonardo Serri (Confermato – 1987) (16/3)

CEDUTI NEL CORSO DELLA STAGIONE
Rosario Rizzitano (P) (Proveniente dal Nardò e poi svincolato – 1999) (0/-0)
Alessandro Lorusso (D) (Inattivo e poi ceduto al Sant’Angelo – 1991) (2/0)
Antonio Mangione (D) (Proveniente dal Monopoli e poi ceduto all’Otranto– 1998) (0/0)
Carlo Sisto (C) (Proveniente dal Bari e poi ceduto al Corigliano – 2000) (0/0)
Imad El Kabbou (A) (Proveniente dal Reus Deportiu e poi svincolato – 2000) (2/1)