Tutto sull'avversario del Foggia, il Palermo

Ex di turno il dirigente Gianni Francavilla
15.09.2018 19:07 di Antonello Abbattista  articolo letto 156 volte
Bruno Tedino
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
Bruno Tedino

Il Foggia non può sbagliare e mister Grassadonia è chiamato a dare una risposta convincente e definitiva circa il potenziale della sua squadra, sonoramente battuta a Crotone e che, in questo avvio di stagione, è apparsa non al top se si esclude la vittoria casalinga contro il Carpi alla prima di campionato. La sosta sarà sicuramente stata utile per rodare uomini e schemi per presentarsi domenica alle 21 allo Zaccheria pronti ad affrontare e battere il Palermo, compagine che punta al ritorno in Serie A. La B resta a 19 squadre e quindi i Satanelli dovranno correre più del previsto per azzerare l’odiosa penalizzazione, al momento -5, in attesa che l’ultimo grado di giustizia sportiva possa eventualmente mitigare o azzerare la pena inflitta ai dauni in estate.

Il Palermo di patron Zamparini, in trattativa per la cessione della società ai Follieri, foggiani già in predicato di rilevare il sodalizio rossonero nello scorso inverno, si è presentato ai nastri di partenza della “cedetteria” richiamando in panchina Bruno Tedino, esonerato sul finire della passata stagione per far posto a Stellone nel tentativo, non riuscito, di ritornare subito in massima serie. Il mercato estivo ha visto i rosanero mantenere l’ossatura base della propria rosa con ben 15 conferme alle quali si sono aggiunti gli arrivi di Brignoli tra i pali dal Benevento, Mazzotta dal Pescara e Salvi dal Cittadella in difesa; Haas in mediana dall’Atalanta; Falletti dal Bologna e Puscas dal Novara in attacco.

Avvio di stagione farraginoso per i siciliani reduci dal pareggio a reti bianche alla prima giornata a Salerno e dal 2-2 casalingo contro la Cremonese in casa (Trajkovski e Mazzotta i marcatori palermitani, ndr). Non meglio in Coppa Italia dove i rosanero sono stati eliminati al terzo turno dal Cagliari dopo aver eliminato il Vincenza al secondo e solo ai calci di rigore.

L’ultimo precedente allo Zaccheria tra le due squadre risale alla passata stagione. Uno pari finale con vantaggio foggiano firmato da Nicastro e pareggio rosanero siglato da Murawski.

Arbitro dell’incontro sarà Livio Marinelli di Tivoli.

Di seguito l’attuale rosa del Palermo. Per ciascun calciatore, tra parentesi, provenienza, anno di nascita, presenze e reti relative alla stagione 2017/2018 (play-off e play-out esclusi).

 

PALERMO – Allenatore: Bruno Tedino

PORTIERI

33 – Fabrizio Alastra (Proveniente dal Prato – 1997) (23/-37)
1 – Alberto Brignoli (Proveniente dal Benevento – 1991) (13/-31 +1)
22 - Alberto Pomini (Confermato – 1981) (23/-20)

DIFENSORI
4 - Andrea Accardi (Confermato – 1995) (7/0)
2 - Giuseppe Bellusci (Confermato – 1989) (23/0)
13 - Andrea Ingegneri (Confermato – 1992) (0/0)
27 - Antonio Mazzotta (Proveniente dal Pescara – 1989) (29/0)
31 - Roberto Pirrello (Proveniente dal Livorno – 1996) (27/1)
5 - Slobodan Rajkovic (Confermato – 1989) (12/1)
6 - Aljaz Struna (Confermato – 1990) (35/0)
24 - Przemyslaw Szyminski (Confermato – 1994) (26/0)

CENTROCAMPISTI
19 - Haitam Aleesami (Confermato – 1991) (26/0)
18 - Ivaylo Chochev (Confermato – 1993) (29/5)
21 - Antonio Fiordilino (Confermato – 1996) (12/0)
32 - Nicolas Haas (Proveniente dall’Atalanta – 1996) (9/0)
8 - Mato Jajalo (Confermato – 1988) (35/1)
35 - Radoslaw Murawski (Confermato – 1994) (35/1)
3 - Andrea Rispoli (Confermato – 1988) (38/6)
14 - Alessandro Salvi (Proveniente dal Cittadella – 1988) (34/5)

ATTACCANTI
11 - Carlos Embalo (Proveniente dal Brescia – 1994) (16/1 + 12/0 nel Palermo)
20 - Cesar Falletti (Proveniente dal Bologna – 1992) (13/1)
7 - Simone Lo Faso (Proveniente dalla Fiorentina – 1998) (2/0)
9 - Stefano Moreo (Confermato – 1993) (15/0 + 20/3 nel Venezia)
30 - Ilija Nestorovski (Confermato – 1990) (28/13)
29 - George Puscas (Proveniente dal Novara – 1996) (19/9 + 11/1 nel Benevento)
10 - Alexsandar Trajkovski (Confermato – 1992) (26/4)

Arrivi: F.Alastra (por, 97, Prato); A.Brignoli (por, 91, Benevento); A.Mazzotta (dif, 89, Pescara); R.Pirrello (dif, 96, Livorno); A.Salvi (dif, 88, Cittadella); N.Haas (cen, 96, Atalanta); C.Embalo (att, 94, Brescia); C.Falletti (att, 92, Bologna); S.Lo Faso (att, 98, Fiorentina); G.Puscas (att, 96, Novara)

Partenze: L.Maniero (por, 95, Cittadella); J.Posavec (por, 96, Hajduk Spalato); P.Dawidowicz (dif, 95, Verona); C.Fiore (dif, 95, Imolese); E.Gnahorè (cen, 93, Amiens); M.Morganella (cen, 89); G.Rolando (cen, 95, Sampdoria); N.Balogh (att, 96, Apoel Nicosia); I.Coronado (att, 92, Saharjah); A.La Gumina (att, 96, Empoli)