Tutto sull'avversario del Foggia, il Palermo

Gravi problemi societari per i rosanero che però sono anche la prima forza del campionato
03.02.2019 18:39 di Antonello Abbattista  articolo letto 84 volte
Mister Roberto Stellone
© foto di Nicola Ianuale/TUTTOmercatoWEB.com
Mister Roberto Stellone

Rinforzata la rosa e tagliati i “rami secchi”, il Foggia di Padalino si appresta alla difficile trasferta di Palermo, capolista della Serie B, che sta attraversano una fase di difficoltà sotto il profilo societario. Il passaggio di mano da patron Zamparini a una proprietà straniera, infatti, non sembra aver risolto i problemi. I rosanero di Roberto Stellone, subentrato a Tedino, hanno però una rosa all’altezza della categoria e, per la seconda stagione di fila, puntano al ritorno in Serie A.

Nessun movimento di mercato in entrata per i siciliani durante il mercato di gennaio che però ha visto partite Struna ed Embalo rispettivamente passati allo Houston e al Brescia. Del resto la classifica parla chiaro: dieci vittorie, sette pareggi e tre sconfitte per un totale di 32 reti realizzate, terzo miglior attacco del torneo, e appena 17 subite, miglior difesa della cadetteria. Al “Barbera” cinque vittorie, quattro pareggi e una sconfitta per un totale di 18 gol fatti e appena otto, subiti.

Cannoniere dei palermitani è l’attaccante nazionale macedone Nestorovski con 6 reti all’attivo seguito dal suo connazionale e partner d’attacco Trajkovski con quattro gol. Tre marcature ciascuno per gli attaccanti Falletti, Moreso e Puscas; due a testa per il difensore Rajkovic e i centrocampisti Salvi e Jajalo. Una rete per i difensori Bellusci, Mazzotta e Szyminski e per i centrocampisti Chochev e Murawski.

All’andata s’impose il Palermo allo Zaccheria per 2-1 con Salvi e Trajkovski che rintuzzarono l’iniziale vantaggio dauno firmato da Kragl. Nella passata stagione, invece, Satanelli corsari in terra siciliana con Duhamel e Kragl che ribaltarono il vantaggio rosanero messo a segno da Nestorovski su rigore.

Arbitro dell’incontro sarà Davide Ghersini di Genova. Calcio d’inizio lunedì alle 21.

Di seguito l’attuale rosa del Crotone. Per ciascun calciatore, tra parentesi, provenienza, anno di nascita, presenze e reti aggiornate alla ventesima giornata (play-off e play-out esclusi). In grassetto gli arrivi di gennaio.

PALERMO – Allenatore: Bruno Tedino poi Roberto Stellone

PORTIERI

33 – Fabrizio Alastra (Proveniente dal Prato – 1997) (0/-0)
1 – Alberto Brignoli (Proveniente dal Benevento – 1991) (17/-16)
22 - Alberto Pomini (Confermato – 1981) (3/-1)

DIFENSORI
4 - Andrea Accardi (Confermato – 1995) (1/0)
2 - Giuseppe Bellusci (Confermato – 1989) (17/1)
13 - Andrea Ingegneri (Confermato – 1992) (0/0)
27 - Antonio Mazzotta (Proveniente dal Pescara – 1989) (6/1)
31 - Roberto Pirrello (Proveniente dal Livorno – 1996) (6/0)
5 - Slobodan Rajkovic (Confermato – 1989) (16/2)
24 - Przemyslaw Szyminski (Confermato – 1994) (9/1)

CENTROCAMPISTI
19 - Haitam Aleesami (Confermato – 1991) (14/0)
18 - Ivaylo Chochev (Confermato – 1993) (7/1)
21 - Antonio Fiordilino (Confermato – 1996) (6/0)
32 - Nicolas Haas (Proveniente dall’Atalanta – 1996) (18/0)
8 - Mato Jajalo (Confermato – 1988) (18/2)
35 - Radoslaw Murawski (Confermato – 1994) (17/1)
3 - Andrea Rispoli (Confermato – 1988) (11/0)
14 - Alessandro Salvi (Proveniente dal Cittadella – 1988) (15/2)

ATTACCANTI
Kevin Cannavò (Cresciuto nella società – 2000) (1/0)
20 - Cesar Falletti (Proveniente dal Bologna – 1992) (19/2)
7 - Simone Lo Faso (Proveniente dalla Fiorentina – 1998) (0/0)
9 - Stefano Moreo (Confermato – 1993) (18/3)
30 - Ilija Nestorovski (Confermato – 1990) (14/6)
29 - George Puscas (Proveniente dal Novara – 1996) (15/3)
10 - Alexsandar Trajkovski (Confermato – 1992) (20/4)

CEDUTI NEL CORSO DELLA STAGIONE
6 - Aljaz Struna (D) (Confermato e poi ceduto allo Houston – 1990) (5/1)
11 - Carlos Embalo (A) (Proveniente dal Brescia e poi ceduto al Cosenza – 1994) (3/0)