Tutto sull'avversario del Foggia: il Taranto (video)

Derby che si preannuncia infuocato allo Iacovone per via di quanto accaduto all'andata allo Zaccheria
08.02.2020 18:04 di Antonello Abbattista   Vedi letture
Luigi Panarelli
© foto di Federico De Luca
Luigi Panarelli

Derby di fuoco domenica allo Iacovone di Taranto per il Foggia, rinvigorito dalla meritata vittoria casalinga contro i “cugini” del Cerignola di sette giorni fa. Un ambiente decisamente ostile attenderà i Satanelli, per via di quanto accaduto negli spogliatoi all’andata allo Zaccheria. Una vera e propria prova soprattutto sotto il piano psicologico per gli uomini di Ninni Corda, squalificato, che, probabilmente, decreterà definitivamente quanto i rossoneri potranno davvero ambire a vincere il campionato. Se si torna dallo Ionio con i tre punti, le quotazioni daune schizzeranno.

L’avversario è ovviamente ostico anche se, a conti fatti, indebolito rispetto alla corazzata consegnata a Nicola Ragno a inizio stagione e poi al tarantino doc Luigi Panarelli, ex Foggia da calciatore. Una stagione finora negativa per i tarantini che, da un po’ di anni, non riescono a schiodarsi dalla Serie D nonostante campionati affrontati con rose all’altezza della promozione. Il mercato invernale ha visto adii pesanti: ultimo e più importante quello del bomber Stefano D’Agostino, adesso impegnato nel campionato maltese. Assieme a lui via altri uomini di esperienza come Croce, Favetta, Galdean, Lanzolla e Russo. Dentro, però, elementi di spessore come l’ex Cerignola e Primavera del Foggia, Cascione, in difesa, il centrocampista Van Ransbeeck dal Rimini e l’attaccante Olcese dal Casarano.

Dodici vittorie, appena due pareggi e otto sconfitte per un totale di 32 reti fatte e 18 subite. Questi i numeri dei rossoblu che, evidentemente, non conoscono mezze misure: o vincono o perdono. Meglio fuori casa che tra le mura amiche dove il Taranto ha vinto cinque gare, pareggiato in una circostanza e perso ben cinque volte. Cannoniere della squadra è l’attaccante Genchi con dieci gol, seguito da D’Agostino, non più componente della squadra, con 6 reti, così come Favetta, 5 gol, passato al Casarano. Tre marcature per l’attaccante Oggiano, due per il centrocampista Stefano Manzo e per l’attaccante Croce, ceduto all’Altamura, una a testa per i difensori Benvenga, Cuccurullo e Luigi Manzo, per il centrocampista Marino e Matute e per gli attaccanti Actis Goretta e Guaita.

All’andata il Foggia si impose allo Zaccheria per 1-0 grazie alla rete messa a segno a fine gara da Tortori.

Arbitro dell’incontro sarà Mario Perri di Roma. Calcio d’inizio alle 14:30.

Di seguito l’attuale rosa del Taranto. Per ogni calciatore, tra parentesi, anno di nascita, provenienza, presenze e reti aggiornate alla 22esima giornata. In grassetto i nuovi arrivi del mercato di dicembre.

TARANTO – Allenatore: Nicola Ragno poi Luigi Panarelli

PORTIERI
Stefano Carriero (Proveniente dal Benevento – 2001) (0/-0 + 11/-19 nel Benevento Primavera)

Pierluca Pizzaleo (Proveniente dal Policoro – 1997) (0/-0)
Alex Sposito (Proveniente dal Campobasso – 2001) (19/-16)

DIFENSORI
Giacinto Allegrini (Proveniente dal Cerignola – 1989) (12/0)
Alex Benvenga (Proveniente dalla Fidelis Andria – 1991) (20/1)
Bruno Cascione (Proveniente dal Bari – 2000) (0/0 + 0/0 nel Bari)
Marco Cuccurullo (Proveniente dal Benevento – 2000) (21/1)
Antonio Ferrara (Confermato – 1999) (21/0)
Jeverm Kosnic (Proveniente dalla Fidelis Andria – 1993) (2/0 + 9/0 nella Fidelis Andria)
Kley Luka (Proveniente dalla Pistoiese – 2000) (0/0 + 0/0 nella Pistoiese)

Luigi Manzo (Proveniente dal Mantova – 1985) (20/1)
Salvatore Pelliccia (Confermato – 2000) (14/0)
Silvio Petrucci (Proveniente dall’Avellino – 2000) (0/0 + 1/0 nell’Avellino)

CENTROCAMPISTI

Stefano Manzo (Confermato – 1990) (20/1)
Antonio Marino (Proveniente dal Latina – 2000) (15/1)
Vincenzo Masi (Proveniente dal Sorrento – 2000) (11/0)
Kelvin Matute (Proveniente dall’Avellino – 1988) (16/1)
Kenneth Van Ransbeeck (Proveniente dal Rimini – 1994) (3/0 + 10/ nel Rimini)

ATTACCANTI
Alessandro Avantaggiato (Proveniente dal Nardò – 2000) (1/0 + 20/0 nel Nardò)

Giuseppe Genchi (Proveniente dal Potenza – 1985) (20/9)
Gustavo Goretta (Proveniente dalla Recanatese – 1989) (6/1 + 10/2 nella Recanatese)
Leandro Guaita (Proveniente dal Potenza – 1986) (21/1)
Fabio Oggiano (Confermato – 1987) (18/3)
Emiliano Olcese (Proveniente dal Casarano – 1983) (6/0 + 15/2 nel Casarano)
Paolo Serafino (Cresciuto nella società – 2001) (1/0)

CEDUTI NEL CORSO DELLA STAGIONE
Mario Giappone (P) (Proveniente dal Marsala e poi ceduto al Chieri – 2001) (3/-1)
Lorenzo Betti (D) (Proveniente dall’Avellino e poi svincolato – 2000) (0/0)
Francesco De Caro (D) (Proveniente dal Benevento e poi ceduto al Biancavilla – 2000) (8/0)
Daniele De Letteriis (D) (Proveniente dal Pro Settimo e poi ceduto al Borgosesia – 2001) (2/0)
Nicola Lanzolla (D) (Confermato e poi ceduto alla Fidelis Andria – 1989) (1/0)
Andrea Mambella (D) (Proveniente dal Fasano e poi ceduto al Francavilla – 2000) (0/0)
Lorenzo Riccio (D) (Proveniente dal Matelica e poi svincolato – 1999) (2/0)
Vincenzo Russo (D) (Proveniente dal Sorrento e poi ceduto alla Nocerina – 1985) (3/0)
Marian Galdean (C) (Proveniente dal Rotonda e poi ceduto all’Arzachena – 1989) (7/0)
Antonio Croce (A) (Confermato e poi ceduto al Team Altamura – 1986) (14/2)
Stefano D’Agostino (A) (Confermato e poi ceduto al Floriana – 1992) (16/6)
Ciro Favetta (A) (Confermato e poi ceduto al Casarano – 1994) (16/5)
Adamzaki Outtara (A) (Proveniente dalla Palmese e poi ceduto all’Acireale – 1998) (0/0)