Tutto sull'avversario del Foggia, il Verona

Ex di turno Alan Empereur e Deian Boldor
28.12.2018 22:43 di Antonello Abbattista  articolo letto 161 volte
L'ex Alan Empereur
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
L'ex Alan Empereur

Affondato miseramente a Perugia, il Foggia di Pasquale Padalino si appresta a recitare l’ultimo atto del 2018 e di un girone di andata pessimo contro il Verona, allo Zaccheria, domenica alle 12:30 nel secondo lunch match dopo quello disputato nella sfortunata trasferta di Salerno. Poi ci sarà il “rompete le righe” e parecchio lavoro da fare per il “diesse” Luca Nember, ormai sulla graticola, dopo l’esonero di Grassadonia, per via della fallimentare campagna acquisti estiva. E a Carpi, il 19 gennaio, ci saranno volti nuovi in campo. Altri, invece, faranno la loro ultima apparizione in rossonero, in campo e in distinta, contro gli “scaligeri”.

I gialloblu di Fabio Grosso occupano la terza piazza della Serie B, assieme a Lecce e Pescara, a 29 punti frutto di otto vittorie e cinque pareggi. Quattro le sconfitte subite per un totale di 27 reti realizzate e 17 subite, terza miglior difesa della “cadetteria”. In trasferta, i veneti hanno finora vinto tre volte, pareggiato in due circostanze e perso in tre occasioni mettendo a segno nove gol e subendone otto, seconda miglior difesa in trasferta del torneo. Cannoniere della squadra è l’attaccante Gianpaolo Pazzini con sette reti seguito da un’altra punta, Di Carmine, con tre centri. Due gol a testa per il difensore Caracciolo, i centrocampisti Henderson e Zaccagni e l’attaccante Matos. Un gol ciascuno per il difensore Almici, i centrocampisti Danzi, Colombatto e l’ex Laribi e l’attaccante Tupta.

Decisamente rafforzata la compagine veronese, retrocessa dalla Serie A, durante il mercato estivo. “Colonia barese” arrivata assieme a Grosso e rappresentata dall’ex Empereur, Balcovec e Marrone in difesa, Henderson in mediana e Cissè in attacco. Inoltre si segnalano Almici dalla Cremonese, Crescenzi dal Pescara e Dawidowicz dal Palermo in difesa; Laribi dal Cesena, Colombatto e Gustafson a centrocampo dal Perugia, società dalla quale è arrivato anche Di Carmine in attacco, reparto che ha visto il ritorno di Pazzini dagli spagnoli del Levante e l’arrivo di Ragusa dal Sassuolo.

Ultimo precedente tra le due squadre a Foggia risale alla Serie C1 edizione 2009/2010. Uno a zero finale per il Verona che andò a segno con Corrado Colombo.

Arbitro dell’incontro sarà Francesco Fourneau di Roma.

Di seguito l’attuale rosa del Verona. Per ciascun calciatore, tra parentesi, provenienza, anno di nascita, presenze e reti relative alla stagione 2017/2018 (play-off e play-out esclusi)

VERONA – Allenatore: Fabio Grosso

PORTIERI

26 - Alessandro Berardi (Proveniente dal Bari – 1991) (0/-0)
12 - Lorenzo Ferrari (Proveniente dall’Arezzo – 1996) (5/-4)
1 - Marco Silvestri (Confermato – 1991) (2/-7)
22 - Andrea Tozzo (Proveniente dalla Sampdoria – 1992) (0/-0)

DIFENSORI
29 - Alberto Almici (Proveniente dalla Cremonese – 1993) (25/0)
15 - Jure Balkovec (Proveniente dal Bari – 1994) (11/1 + 14/1 nel Domzale)
30 - Matteo Bianchetti (Confermato – 1993) (2/0)
2 - Antonio Caracciolo (Confermato – 1990) (33/2)
17 - Alessandro Crescenzi (Proveniente dal Pescara – 1991) (29/1)
27 - Pawel Dawidowicz (Proveniente dal Palermo – 1995) (26/0)
3 - Fabio Eguelfi (Proveniente dal Cesena – 1995) (4/0)
33 - Alan Empereur (Proveniente dal Bari – 1994) (8/0 + 5/0 nel Foggia)
24 – Marash Kumbulla (Cresciuto nella società – 2000) (0/0)

CENTROCAMPISTI
23 - Simone Calvano (Confermato – 1993) (15/0)
14 - Santiago Colombatto (Proveniente dal Perugia – 1997) (34/1)
25 - Andrea Danzi (Confermato – 1999) (5/0)
8 - Samuel Gustafson (Proveniente dal Perugia – 1995) (20/1 + 4/0 nel Torino)
4 - Liam Henderson (Proveniente dal Bari – 1996) (18/2 + 1/0 nel Celtic)
21 - Karim Laribi (Proveniente dal Cesena – 1991) (38/7)
6 - Luca Marrone (Proveniente dal Bari – 1990) (33/1)
20 - Mattia Zaccagni (Confermato – 1995) (6/0)

ATTACCANTI
18 - Pierluigi Cappelluzzo (Proveniente dal Pescara – 1996) (5/0)
19 - Karamoko Cissè (Proveniente dal Bari – 1988) (32/4)
10 - Samuel Di Carmine (Proveniente dal Perugia – 1988) (40/22)
16 - Seung-Woo Lee (Confermato – 1998) (14/1)
7 - Ryder Matos (Confermato – 1993) (14/0 + 4/0 nell’Udinese)
11 - Giampaolo Pazzini (Proveniente dal Levante – 1984) (9/1 + 19/4 nel Verona)
9 - Antonino Ragusa (Proveniente dal Sassuolo – 1990) (30/0)§
28 - Lubomir Tupta (Confermato – 1998) (2/0)

FUORI LISTA
13 - Nicolò Cherubin (D) (Proveniente dall’Ascoli – 1986) (10/0 + 0/0 nel Verona)

CEDUTI NEL CORSO DELLA STAGIONE
Samuel Souprayen (D) (Confermato e poi ceduto all’Auxerre - 1989) (0/0)
5 - Marco Fossati (C) (Confermato e poi ceduto al Monza – 1992) (0/0)

Arrivi: A.Berardi (por, 91, Bari); L.Ferrari (por, 96, Arezzo); A.Tozzo (por, 92, Sampdoria); A.Almici (dif, 93, Cremonese); J.Balkovec (dif, 94, Bari); A.Crescenzi (dif, 91, Pescara); P.Dawidowicz (dif, 95, Palermo); F.Eguelfi (dif, 95, Cesena); A.Empereur (dif, 94, Bari); S.Colombatto (cen, 97, Perugia); S.Gustafson (cen, 95, Perugia); L.Henderson (cen, 96, Bari); K.Laribi (cen, 91, Cesena); L.Marrone (cen, 90, Bari); P.Cappelluzzo (att, 96, Pescara); K.Cissè (att, 88, Bari); S.Di Carmine (att, 88, Perugia); G.Pazzini (att, 84, Levante); A.Ragusa (att, 90, Sassuolo)

Partenze: F.Coppola (por, 78, fine carriera); Nicolas (por, 88, Udinese); D.Boldor (dif, 95, Foggia); A.Ferrari (dif, 94, Sampdoria); G.Felicioli (dif, 97, Perugia); T.Heurtaux (dif, 88, Ankaragucu); S.Souprayen (dif, 89, Auxerre); J.Vukovic (dif, 88, Olimpiacos); M.Buchel (cen, 91, Empoli); M.Fares (cen, 96, Spal); M.Fossati (cen, 92, Monza); S.Laner (cen, 84, Adrense); Romulo (cen, 87, Genoa); M.Valoti (cen, 93, Spal); F.Zuculini (cen, 90, Club Atletico Colon); R.Aarons (att, 95, Slovan Liberec); E.Bearzotti (att, 96, Cosenza); A.Cerci (att, 87, Ankaragucu); M.Kean (att, 00, Juventus); B.Petkovic (att, 94, Dinamo Zagabria); D.Verde (att, 96, Real Valladolid)