Tutto sull'avversario del Foggia, la Ternana

L'Unicusano di Sandro Pochesci non ha mai vinto in trasferta e ha vinto meno di tutte, finora, in Serie B: solo due volte
 di Antonello Abbattista  articolo letto 396 volte
Sandro Pochesci
© foto di Federico Gaetano
Sandro Pochesci

Bissare il successo di Ascoli e scacciare definitivamente la crisi, sono gli obiettivi del Foggia di Giovanni Stroppa, chiamato a cogliere l’intera posta in palio allo Zaccheria contro la Ternana, altro avversario diretto nella corsa alla salvezza ed allenata dal pittoresco Sandro Pochesci. Le “fere” hanno cambiato proprietà in estate e gli rossoverdi, oggi, hanno una nuova denominazione: Unicusano Ternana. In pratica un vero e proprio esodo di dirigenti, tecnici e calciatori da Fondi alla città umbra per provare a ripetere, in grande, la bella scalata fatta con i pontini.

Con risultati deficitari al momento dato che la compagine di Pochesci, unico mister ad aver violato lo Zac nel corso della passata stagione, ha finora vinto due sole partite, pareggiato in ben otto occasioni e perso quattro incontri per un totale di 21 reti realizzate e 26 subite. In trasferta, la Ternana non ha mai vinto mentre ha pareggiato e perso in tre circostanze per un totale di dieci gol fatti e 17 incassati. Eliminazione in Coppa Italia per mano del Trapani vittorioso al “Liberati” per 1-0 al secondo turno. Cannoniere momentaneo della squadra è l’attaccante Montalto con cinque reti seguito dal centrocampista Angiulli e dell’attaccante Albadoro con tre centri a testa. Due gol ciascuno per l’attaccante Carretta e il trequartista Tremolada. Una marcatura per i difensori Gasparetto e Signorini, i centrocampisti Valjent e Varone e l’attaccante Finotto.

Maxi esodo, come detto, da Fondi nel corso del calciomercato estivo, squadra dalla quale sono arrivati Marino e Signorini in difesa, Bombagi e Varone sulla trequarti, Albadoro e Tiscione in attacco. Più in generale il “diesse” Luca Evangelisti ha avuto un gran da fare considerato che gli unici “sopravvissuti” rispetto alla passata stagione sono capitan Defendi e Valjent in mediana. Ben 20 i volti nuovi, oltre ai 6 ex Fondi, giunti in Umbria tra cui Gasparetto dalla Spal e Vitiello dal Palermo in difesa; Paolucci in mediana dal Cittadella; Tremolada sulla trequarti dall’Entella; Carretta dal Matera e Montalto dalla Juve Stabia in attacco.

Arbitro dell’incontro sarà Ivano Pezzuto di Lecce. Calcio d’inizio domani alle 15.

Di seguito l’attuale rosa della Ternana. Tra parentesi provenienza, età, presenze e reti per ciascun calciatore relative alla stagione 2016/2017. Per ogni giocatore è indicato anche il numero di maglia.

UNICUSANO TERNANA – Allenatore: Sandro Pochesci

PORTIERI
12 - Marco Bleve (Proveniente dal Lecce – 1995) (12/-*)
1 - Alessandro Plizzari (Proveniente dal Milan – 2000) (9/-* nella Primavera)
22 - Andrea Sala (Proveniente dalla Reggina – 1993) (37/-*)

DIFENSORI
3 - Alessandro Favalli (Proveniente dal Padova – 1992) (34/5)
13 - Johad Ferretti (Proveniente dalla Cremonese – 1994) (15/1)
26 - Daniele Gasparetto (Proveniente dalla Spal – 1988) (23/0)
15 - Nicolò Gigli (Proveniente dal Matera – 1996) (7/0)
18 - Daniele Marino (Proveniente dal Fondi – 1988) (15/0 + 15/3 nell’Akragas)
5 - Andrea Signorini (Proveniente dal Fondi – 1990) (30/0)
2 - Roberto Vitiello (Proveniente dal Palermo – 1983) (5/0)
19 - Luca Zanon (Proveniente dalla Pistoiese – 1996) (23/0)

CENTROCAMPISTI
6  Federico Angiulli (Proveniente dal Pisa – 1992) (16/1 + 20/2 nella Reggiana)
24 - Francesco Bombagi (Proveniente dal Fondi – 1989) (21/3)
27 - Alessandro Bordin (Proveniente dalla Roma – 1998) (23/1 nella Primavera)
28 - Matteo Capitani (Proveniente dal Viareggio - 1996) (0/0)
25 - Marino Defendi (Confermato – 1985) (30/1)
30 - Simone Franchini (Proveniente dal Sassuolo – 1998) (19/1 nella Primavera)
23 - Andrea Paolucci (Proveniente dalla Cittadella – 1986) (23/1)
16 - Luca Tremolada (Proveniente dal Virtus Entella – 1991) (39/5)
4 - Martin Valjent (Confermato – 1995) (33/0)
8 - Ivan Varone (Proveniente dal Fondi – 1992) (35/3)

ATTACCANTI
11 - Diego Albadoro (Proveniente dal Fondi – 1989) (30/12)
9 - Leonardo Candellone (Proveniente dal Gubbio – 1997) (33/6)
20 - Mirko Carretta (Proveniente dal Matera – 1990) (32/7)
10 - Mattia Finotto (Proveniente dalla Spal – 1992) (28/2)
32 - Adriano Montalto (Proveniente dalla Juve Stabia – 1988) (5/1)
17 - Leonardo Taurino (Proveniente dalla Casertana – 1995) (11/1)
21 - Filippo Tiscione (Proveniente dal Fondi – 1985) (35/9)

Arrivi: M.Bleve (por, 95, Lecce); A.Plizzari (por, 00, Milan); A.Sala (por, 93, Reggina); D.Marino (dif, 88, Fondi); A.Favalli (dif, 92, Padova); J.Ferretti (dif, 94, Cremonese); D.Gasparetto (dif, 88, Spal); N.Gigli (dif, 96, Matera); A.Signorini (dif, 90, Fondi); R.Vitiello (dif, 83, Palermo); L.Zanon (dif, 96, Pistoiese); F.Angiulli (cen, 92, Pisa); F.Bombagi (cen, 89, Fondi); A.Bordin (cen, 98, Roma); M.Capitani (cen, 96, Viareggio); S.Franchini (cen, 98, Sassuolo); A.Paolucci (cen, 86, Cittadella); L.Tremolada (cen, 91, Virtus Entella); I.Varone (cen, 92, Fondi); D.Albadoro (att, 89, Fondi); L.Candellone (att, 97, Gubbio); M.Carretta (att, 90, Matera); M.Finotto (att, 92, Spal); A.Montalto (att, 88, Juve Stabia); L.Taurino (att, 95, Casertana); F.Tiscione (att, 85, Fondi)

Partenze: S.Aresti (por, 86, Olbia); R.Di Gennaro (por, 93, Spezia); A.Piacenti (por, 92); M.Contini (dif, 80, Pergolettese); F.Della Giovanna (dif, 97, Spal); M.Diakite (dif, 87, Bari); F.Flavioni (dif, 97, Giulianova); L.Germoni (dif, 97, Parma); A.Masi (dif, 92, Bari); B.Meccariello (dif, 91, Brescia); A.Rossi (dif, 86); D.Zanon (dif, 83, Perugia); M.Coppola (cen, 82, fine carriera); L.Di Livio (cen, 97, Reggina); G.Di Noia (cen, 94, Cesena); C.Ledesma (cen, 82, Lugano); A.Palumbo (cen, 96, Trapani); J.Petriccione (cen, 95, Bari); R.Acquafresca (att, 87, Sion); F.Avenatti (att, 93, Bologna); M.Dugandzic (att, 94, Matera); C.Falletti (att, 92, Bologna); A.La Gumina (att, 96, Palermo); G.Monachello (att, 94, Palermo); S.Palombi (att, 96, Lazio); S.Pettinari (att, 92, Pescara)