Festeggiamenti per la promozione. Tra poco al GrandApulia, domani a Sant'Agata

Ieri sera, intanto, festa di piazza per i rossoneri a Carapelle
 di Antonello Abbattista  articolo letto 177 volte
Fonte: Comunicati stampa
Tifosi santagatesi
Tifosi santagatesi

Il GrandApulia, sponsor ufficiale del Foggia Calcio, festeggia con tutti i suoi clienti la tanto attesa promozione in serie “B”.  Lo farà alle 18.30 nella piazza centrale del centro commerciale, ospitando i veri protagonisti di questa impresa.

A salire sul palco del GrandApulia e a raccontare al pubblico rossonero l’emozione della promozione saranno mister Giovanni Stroppa con il suo staff tecnico, il direttore sportivo Giuseppe Di Bari, il capitano Cristian Agnelli, il capocannoniere Fabio Mazzeo, il regista Antonio Vacca, il terzino Matteo Rubin, il centrocampista Alberto Gerbo, il difensore Luigi Dinielli e il centrale Giuseppe Sicurella.

Ad inizio campionato il GrandApulia ha deciso di investire nel Foggia Calcio dando vita ad un binomio che si è rivelato vincente, ecco perché per una grande promozione non poteva che esserci una grande festa.

All’evento parteciperanno anche il comico-mattatore Giovanni Mancini e i Musicomio, band foggiana che insieme a Pio e Amedeo ha prodotto l’inno del Foggia Calcio, ormai tormentone degli ultimi tempi. I clienti del centro commerciale potranno scattare una foto con chi ha permesso all’intera città di vivere un momento di riscatto, conquistando quella promozione che da 19 anni rappresentava un sogno, specie per le nuove generazioni.  

Dopo 19 anni di attesa, il Foggia Calcio è tornato in Serie B con la squadra dei record di Mister Stroppa e Sant'Agata di Puglia si appresta a festeggiare la promozione dei rossoneri, proprio alla vigilia dell'ultima giornata di campionato.

Dopo i festeggiamenti nel capoluogo, sabato 6 maggio, infatti, appena prima della trasferta di Cosenza, a partire dalle ore 20 in Piazza XX Settembre del borgo dei Monti Dauni, i numerosissimi tifosi del Foggia celebreranno questo momento storico per la compagine calcistica rossonera.

Nell'occasione, l'Associazione Santagatesi nel Mondo, che ormai da 12 anni organizza il Premio Sant'Agata, conferirà una targa all'ormai noto Nonno Ciccio, alias Francesco Malgieri, irriducibile ultras 92enne, santagatese doc, che non perde una partita ed è pronto a partire anche per la trasferta calabrese.

Il Premio ai valori nobili del tifo sportivo e dell’amore genuino e immutabile per la propria squadra del cuore di Nonno Ciccio segue il Premio Sant'Agata per lo Sport consegnato nel 2015 al Capitano del Foggia Christian Agnelli, di origine santagatese.

Sant'Agata di Puglia, Comune di lunga tradizione calcistica, vanta anche una intensa storia legata al tifo per il Foggia Calcio, come testimoniano le decine di santagatesi che seguono la squadra con passione tutte le domeniche, non solo all'alba della serie B, ma anche nelle alterne vicende calcistiche e societarie.

Classe 1925, originario di Sant’Agata di Puglia: Nonno Ciccio è di gran lunga l’ultras più anziano d’Italia. Un tifoso che, nonostante i suoi 92 anni, non riesce a restare lontano dalla sua squadra del cuore che segue in casa e in trasferta ogni weekend da quasi 80 anni a questa parte. La prima partita del Foggia l’ha vista nel 1937 – come raccontò al Sole 24Ore – quando un amico lo convinse a rubare la bicicletta allo zio e a percorrere i circa 40 km che separano Sant’Agata di Puglia a Foggia.

La sua totale e incondizionata dedizione alla causa rossonera hanno convinto, due anni fa, anche la web tv britannica Copa90 a dedicargli un documentario che ha riscosso un grande successo e ha fatto aumentare esponenzialmente la popolarità di un personaggio unico e straordinario che fra i tanti meriti ha quello di aver sempre provato a tramandare un messaggio sportivo nobile e condivisibile.

Il Premio Santagata a Nonno Ciccio sarà consegnato dal più giovane ultras del Foggia: Giovanni Pio Russo, 7 anni.