Gyomber-Guarna 1-1, gli errori decidono il derby tra Foggia e Bari

Autogol del difensore barese, incredibile errore del portiere rossonero
21.04.2018 18:31 di Antonello Abbattista  articolo letto 596 volte
Enrico Guarna
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Enrico Guarna

Foggia e Bari chiudono in parità una contesa tutt’altro che esaltante e lo fanno autopunendosi in entrambe le occasioni che hanno fatto maturare l’1-1 finale. Gyomber, sfortunatamente, alle spalle del proprio portiere per il Foggia, Guarna, colpevolmente, regalando la palla del pareggio a Nenè. Finisce così il derby d’Apulia che allo Zaccheria non si disputava dal 1997. Stavolta senza tifosi biancorossi sugli spalti. Peccato. Stroppa lascia in panchina capitan Agnelli e l’ex biancorosso Tonucci e dà ancora fiducia a Calabresi in difesa (ancora un’ottima prova la sua, ndr) e schiera Agazzi a centrocampo, oggi non particolarmente brillante. La cronaca, scarna: al secondo ci prova Nenè con un tiro a giro, sfera alta non di molto. All’undicesimo è il foggiano Galano a tentare con un liftato dal vertice sinistro, palla che sfiora l’incrocio. Al 20° si vedono i dauni con Nicastro che dalla distanza spedisce a fil di palo. Al 23° rossoneri in vantaggio con Gyomber che nel tentativo di anticipare un avanti di casa, devia la palla alle spalle di Micai su cross basso di Zambelli. Al 29° pareggiano i “galletti”. Errore in fotocopia di quello con l’Empoli: Guarna rinvia direttamente sui piedi di Nenè che prende la mira e trafigge. Nella ripresa, al 60°, Iocolano spara tra le braccia di Guarna dopo essere stato servito da Tello all’esito di un contropiede. Al 79° tentativo di Mazzeo da limite, Micai si rifugia in angolo. Ultime tre azioni degne di nota della gara tutte di marca barese: all’84° Floro Flores dal vertice destro, palla di poco a lato; all’88° Floro Flores anticipa di testa in uscita Guarna e manda fuori su spiovente proveniente da punizione; nel recupero Cissè, ben servito da Floro Flores su ripartenza, manda di poco a lato da buona posizione.

FOGGIA (3-5-2) – Guarna, Calabresi, Camporese (80° Tonucci), Loiacono; Zambelli, Agazzi, Greco (69° Agnelli), Deli, Kragl; Mazzeo, Nicastro (69° Beretta). In panchina: Noppert, Figliomeni, Fedato, Duhamel, Martinelli, Rubin, Floriano, Ramè, Scaglia. Allenatore: Giovanni Stroppa

BARI (4-3-3) – Micai, Sabelli, Marrone, Gyomber, Balcovec; Tello, Basha, Iocolano (77° Busellato); Galano (83° Cissè), Nenè (81° Floro Flores), Improta. In panchina: De Lucia, D’Elia, Patriccione, Kozak, Anderson, Cassani, Andrada, Diakitè, Empereur. Allenatore: Fabio Grosso

RETI – 23° aut.Gyomber (Fg); 29° Nenè (Ba)

NOTE – ALbitro Daniele Chiffi di Padova. Angoli 6-1 per il Foggia. Ammoniti Loiacno (Fg); Basha (Ba). Recupero 1 minuto nel primo tempo e 6 minuti nel secondo tempo.