Il Foggia esordirà in Coppa Italia D contro il Brindisi. Domani via al ritiro

Il 18 agosto i rossoneri di scena al "Fanuzzi". Domattina presentazione del mister e di almeno 6 volti nuovi. E un ritorno...
06.08.2019 20:48 di Antonello Abbattista   Vedi letture
Leandro Greco
© foto di Federico Gaetano
Leandro Greco

Esordio tosto per il Foggia che debutterà in Coppa Italia di Serie D il 18 agosto a Brindisi. Sfida evocativa quella del "Fanuzzi", dato che foggiani e brindisini diedero vita a un testa a testa nella stagione 2002/2003 in C2, allorquando i dauni di Pasquale Marino vinsero il campionato proprio davanti alla compagine che all'epoca annoverava gente del calibro di Corona, Francioso, Orlandini, Paratici, Iunco, Menolascina, Calabro, Taurino, Trinchera e Terrevoli. 

Non sarà una partita facile. Il Brindisi è reduce da una scalata che, nel giro di due stagioni, l'ha portato dalla Promozione alla Serie D. In panchina siede l'ex Vieste e San Severo, Massimiliano Olivieri. La rosa è sicuramente stata costruita per puntare ai piani alti della classifica del girone H. All'ossatura base costituita da Pizzolato in porta (ex Foggia, ndr); Fruci e Ianniciello (ex San Severo, ndr) in difesa; Marino e Merito a centrocampo, si sono aggiunti molti volti nuovi tra cui Zappacosta a centrocampo e soprattutto il tridente Montaldi (ex Cerignola, ndr), Ancora e Sorrentino in attacco. 

Intanto domani alle 12:30 è stata convocata dalla società rossonera una conferenza stampa prima della partenza per il ritiro. Presumibilmente utile a presentare il nuovo mister, Amantino Mancini e un gruppetto di volti nuovi quali Tonti, Maccarrone, Notaristefano, Di Jenno, Salvi e Dell'Agnello. Ma potrebbe essere anche l'occasione per ufficializzare l'accordo con Leandro Greco (è a Foggia da giorni, ndr), centrocampista classe 1986, che sarebbe a questo punto l'unico "superstite" del "vecchio" Foggia a far parte del nuovo progetto. Intanto, sfumato Cadili dal Cagliari (ha firmato col Muravera in D giorni addietro, ndr), si potrebbe virare su Rafal Urbanski, difensore polacco classe 2001 di proprietà del Cagliari, che nella passata stagione ha fatto parte della Primavera di Gaetano Pavone (tre presenze appena, ndr) dopo aver esordito in D ad Avellino (una presenza, ndr).