Pasquetta amara per il Foggia. La scampagnata la fa l'Empoli

Settima sconfitta interna allo Zaccheria per la squadra di Stroppa
02.04.2018 16:19 di Antonello Abbattista  articolo letto 711 volte
Bomber Francesco Caputo
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Bomber Francesco Caputo

Pasquetta amara per il Foggia. Scampagnata di piacere per l’Empoli che infilza tre volte e fa un sol boccone, rigorosamente alla brace, della compagine rossonera. La capolista vince in maniera netta e strameritata, i dauni collezionano la loro settima sconfitta casalinga stagionale. Senza attenuanti. Stroppa lascia in panchina Loiacono e Greco. Conferma Martinelli e inserisce Agazzi. Errore che gli costa caro perché due gol su tre sono diretta responsabilità del difensore milanese. Anche oggi, peraltro, Guarna ha le sue colpe.

Eppure al quinto minuto è Gerbo a rendersi pericoloso con un diagonale da destra che Gabriel devia in angolo. Al decimo prima occasionissima empolese con Caputo che non sfrutta un mancato aggancio di Tonucci in piena area su cross basso di Rodriguez proveniente da destra. Al 13° erroraccio di Guarna che rinvia con i piedi direttamente su Zajc che tira ma coglie il palo. Al 16° i toscani passano. Fallo laterale da destra, Zajc entra in area e all’esito di una serie di finte buca l’estremo difensore rossonero. Al 21° si rivede il Foggia con Nicastro che, su cross di Kragl, manda di testa di poco alto sulla traversa. Al 26° è Kragl a cogliere l’esterno della rete calciando al volo su lancio di Agnelli. Un minuto dopo ci prova Mazzeo dalla distanza ma Gabriel è attento. Al 29° Caputo non ci arriva di un soffio su assist da destra di Rodriguez. Al 37° Caputo scambia nello stretto con Rodriguez e manda di poco alto il suo tiro. Al 41° tentativo di Maietta dalla distanza, sfera di poco a lato. Al 43° ancora Caputo pericoloso con una deviazione che termina a fil di palo. Nella ripresa si rivede il Foggia con una punizione di Kragl deviata da Gabriel. Al 53° raddoppio empolese con Rodriguez che sfrutta al meglio un incredibile buco difensivo di Martinelli e infila Guarna. Al 61° ancora Kragl, al volo, ma Gabriel è sempre pronto. Al 71° doppia occasione rossonera con Mazzeo che calcia al volo sfruttando un lancio lungo e chiama Gabriel alla deviazione in corner. Sugli sviluppi lancio di Greco, torre di Tonucci e Mazzeo che si fa chiudere in angolo all’ultimo momento davanti a Gabriel. Al 77° ci prova Duhamel dalla distanza, centrale. Al 78° contropiede empolese con Caputo che tenta il pallonetto della vita da distanza siderale, Guarna blocca. Al 79° Camporese stoppa e tira in piena area ma Gabriel blocca. La contesa termina all’85° con Caputo che ribadisce in gol su respinta di Guarna che non agguanta un tiro dalla distanza di Brighi non certo irresistibile.

FOGGIA (3-5-2) – Guarna, Tonucci, Camporese, Martinelli; Gerbo, Agnelli (67° Scaglia), Agazzi (61° Greco), Deli, Kragl; Mazzeo, Nicastro (73° Duhamel). In panchina: Noppert, Loiacono, Fedato, Beretta, Zambelli, Rubin, Floriano, Ramè, Calabresi. Allenatore: Giovanni Stroppa

EMPOLI (4-3-1-2) – Gabriel, Di Lorenzo, Luperto, Maietta, Pasqual; Bennacer, Castagnetti, Brighi; Zajc (80° Lollo); Caputo (89° Piu), Rodriguez (59° Traore). In panchina: Terracciano, Giacomel, Krunic, Polvani, Canestrelli, Imperiale. Allenatore: Aurelio Andreazzoli

RETI – 16° Zajc, 53° Rodriguez, 85° Caputo (Em)

NOTE – Arbitro Davide Ghersini di Genova. Angoli 8-8. Ammoniti: Agazzi (Fg) e Castagnetti (Em). Recupero 1 minuto nel primo tempo e 5 minuti nel secondo tempo